Like = sconto 5% !

Prodotti in offerta speciale
al-8000
AL8000
119,00 €
Colore Tooltip

Etilometri - Tipi di sensore

 

Sul mercato esistono diversi tipi di sensori utilizzati negli etilometri per rilevare i gas dell'alcol (etanolo), di seguito descriviamo le 5 famiglie più comuni:


1) Sensori a combustione catalitica (hot-wire) - Scarica PDF

  • Molto economici
  • Grado di precisione scarso (scarto +/- 15%)
  • Inaffidabili in presenza di umidità o calore troppo elevati
  • Utilizzati per gadget dimostrativi ed etilometri di fascia molto bassa
  • Sensore NON sostituibile, una volta esauritosi (in genere si rompono dopo 10 volte che li utilizzi) l'etilometro va buttato via.

Sono quei sensori montati su etilometri di fascia molto bassa che si trovano alle fiere o in farmacia al prezzo di 5/15 euro. Consigliati solo per un utilizzo "gioco" / "gadget dimostrativo".

 

2) Sensori a semiconduttore con superficie piatta - (advanced flat surfaced alcohol sensor)

  • Economici
  • Grado di precisione accettabile (scarto +/- 10%)
  • Poco affidabili presenza di umidità o calore troppo elevati
  • Utilizzati per etilometri di fascia bassa
  • Sensore NON sostituibile, una volta esauritosi (circa 300 test) l'etilometro va buttato via.

Sensori montati su etilometri di fascia bassa che si trovano su etilometri dal prezzo di 20/40 euro. Consigliati per chi vuole "avere un'idea" sul proprio tasso alcolico, se volete un etilometro affidabile prima di mettervi alla guida dovete andare sui sensori a semiconduttore specifico.

 Il nostro etilometro dotato di questo sensore è DA3000.

 

3) Sensori a semiconduttore specifico - Scarica PDF

  • Ottimo rapporto qualità / prezzo
  • Grado di precisione accettabile (scarto +/- 10%)
  • Risentono leggermente di fattori ambientali come umidità e temperatura
  • Vita media 400/500 test
  • Non necessitano una ricalibratura, dopo essersi esaurito va semplicemente sostituito con uno nuovo.

Sensori molto pratici utilizzati nel 70% degli etilometri a moneta e portatili, hanno un margine di errore del 10%, ovvero se il risultato del test è 1,00, alla prova della polizia potrebbe risultare 0,90 oppure 1,10.

Sono molto comuni poichè non necessitano una calibratura, una volta esaurito (circa 400/500 test) basta cambiarlo con uno nuovo.

 

A nostro avviso gli etilometri dotati di questo tipo di sensore sono i migliori poichè spesso la gente, specialmente quando si è ubriachi, soffiando tende a "sputare" e la saliva rovina il sensore rendendo inaffidabili i risultati; in questo caso basta cambiare il sensore che grazie al suo basso costo non rappresenta un grosso problema, mentre per i modelli dotati di un sensore elettrochimico bisogna ricalibrare il tutto e far fronte ad una spesa ben più alta. La differenza di prezzo fra i sensori non giustifica la maggiore affidabilità del 5% dei sensori elettrochimici, quindi consigliamo quelli a semiconduttore.

I nostri etilometri dotati di questo sensore sono AL-3500 e AL-7000.


4) Sensori elettrochimici (fuel cell) Scarica PDF

  • Sensori abbastanza costosi
  • Grado di precisione buona (scarto +/- 5%)
  • Risentono leggermente di fattori ambientali come umidità e temperatura
  • Vita media 1000 test
  • Necessitano di una calibratura periodica (circa ogni 1.000 test oppure 1 volta all'anno)

Il loro utilizzo si sta diffondendo grazie al calo sensibile degli strumenti per la ricalibratura (che rimane comunque alto), questi sensori sono affidabili poichè hanno un margine di errore del 5%, ovvero se il risultato del test è 1,00, alla prova della polizia potrebbe risultare 0,95 oppure 1,05.

Il loro punto debole è che costano abbastanza e vanno ricalibrati dopo circa 1000 test  (o dopo 1 anno di vita).

Gli etilometri dotati di questo sensore sono spesso utilizzati come precursori (le forze dell'ordine ti fanno soffiare senza scendere dal veicolo).

I nostri etilometri dotati di questo sensore sono: AL-4000, AL9000 e AL9010.


5) Sensori a raggi infrarossi Scarica PDF

  • Grado di precisione massima (scarto +/- 0,1%)
  • Utilizzati dalle forze dell'ordine di tutto il mondo
  • Necessitano di una calibratura periodica e professionale

Questi sensori sono i più precisi ed affidabili al momento in commercio.

A causa del loro prezzo gli etilometri dotati di questa tecnologia sono utilizzati esclusivamente da forze dell'ordine e strutture sanitarie specializzate, per intenderci sono quelli che carabinieri e polizia tengono nel baule e grazie all'omologazione del ministero hanno valore medico/legale.

 

Per correttezza si ricorda che non sono infallibili, infatti se non vengono ricalibrati spesso e in modo professionale oppure vengono usati in particolari circostanze, come temperature sotto lo zero o superiori ai 40 gradi, il risultato può essere il ritiro della patente..

etilometri prezzi, droga test prezzi